Conti (Eurizon): “Tassi bassi il male minore rispetto al rischio di nuove crisi dei debiti”

18 Ottobre 2019, di Alessandra Caparello

Assist del responsabile Macro Research di Eurizon, Andrea Conti ai tassi, nell’ambito del Festival delle Assicurazioni che si sta tenendo oggi a Milano.

In un mondo basato su un livello di indebitamento generale (per famiglie, imprese, governi) elevato, i tassi di interesse bassi o negativi favoriscono la stabilità del sistema e vanno visti come il male minore rispetto al rischio di una riedizione delle crisi dei debiti stile 2008 o 2011. In questo senso è difficile pensare che, in un futuro prossimo, i tassi di interesse possano salire in modo significativo rispetto ai livelli attuali. Ne consegue che investire vuol dire sempre meno rifugiarsi nella rendita, che i tassi negativi non remunerano più, e sempre più sostenere le attività produttive (azioni, attività reali) ovvero sostenere, e beneficiare, dei progressi del genere umano.