Consip, vice CSM: “Procura responsabile per fuga di notizie”

22 Maggio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Quando c’è una fuga di notizie fuoriesce quasi sempre dalla procura o dalla polizia giudiziaria. A dirlo il pm di Catanzaro Nicola Gratteri in relazione al caso Consip e alla telefonata intercettata tra l’ex premier Renzi e il padre Tiziano.

Si dice concorde con Gratteri il vicepresidente del CSM Giovanni Legnini.

“Ha ragione Gratteri, che è un grande magistrato ma con cui non sempre sono d’accordo”