Consip: possibili altre manipolazioni. PM dispone rilettura atti

12 Aprile 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Si sta per rompere il castello di accuse in merito al caso Consip dopo che un ufficiale dei Carabinieri risulta indagato per aver falsificato dichiarazione su Tiziano Renzi, il padre dell’ex premier, indagato per traffico di influenze insieme con l’imprenditore amico Carlo Russo.

Tuttavia potrebbero esserci altre manipolazioni nell’inchiesta e così il pubblico ministero che conduce l’indagine ha disposto la rilettura degli atti, ma soprattutto ha chiesto ai carabinieri del Comando provinciale di Roma di riascoltare tutte le intercettazioni dei colloqui captati nell’ufficio dell’imprenditore Alfredo Romeo.