Consip, ex ad Marroni: “Ministro Lotti mi disse delle cimici”

30 Marzo 2018, di Alessandra Caparello

Luca Lotti sotto accusa da parte dell’ex ad di Consip Luigi Marroni nel corso dell’interrogatorio dinanzi ai Pm di Roma in merito all’inchiesta sulla fuga di notizie riguardanti la centrale unica d’acquisti della Pubblica amministrazione.

Marroni ha ribadito che fece togliere le ‘cimici’ dagli uffici della Consip “per aver appreso in quattro differenti occasioni dal presidente di Publiacqua Firenze, Filippo Vannoni, dal generale Emanuele Saltalamacchia, dal presidente di Consip Luigi Ferrara e da Luca Lotti di essere intercettato”.

Il ministro dello Sport Lotti è indagato insieme ad altre 12 persone – tra cui Tiziano Renzi, padre dell’ex presidente del consiglio Matteo, il generale dei carabinieri Tullio Del Sette e l’ex comandante della Legione carabinieri Toscana –  tutti in filoni diversi e per cui i Pm hanno chiesto la proroga di altri 6 mesi per le indagini.