Consip: AD Marroni indagato per abuso d’ufficio

3 Aprile 2017, di Alessandra Caparello

FIRENZE (WSI) – Anche l’ad di Consip Luigi Marroni è stato iscritto nel registro degli indagati ma dalla Procura di Firenze. L’accusa è di abuso d’ufficio per una vicenda che risale al 2012 quando Marroni era direttore dell’Asl e affidò un’incarico di collaborazione ad un ex dipendente. stipulato con un dirigente appena andato in pensione.

La legge vieta alle pubbliche amministrazioni di stipulare contratti con ex dipendenti prepensionati, ma i vertici dell‘azienda sanitaria firmarono comunque la delibera che consentiva al professionista di continuare a lavorare con incarichi annuali occupandosi della verifica agli impianti degli ascensori. La retribuzione è arrivata fino a 41mila euro l’anno.