Congedo paternità, economisti: dopo è più difficile che uomini facciano altri figli

13 Maggio 2019, di Daniele Chicca

Quando le autorità in Spagna hanno introdotto un congedo di paternità non si aspettavano certo di ottenere un risultato simile: gli uomini che hanno trascorso tempo con i figli sono meno propensi a farne altri. Non tanto per la stanchezza che comporta il lavoro del genitore al 100%, quanto piuttosto per la realizzazione di tutti i costi e sacrifici che un figlio comporta. È il risultato di uno studio condotto dagli economisti dell’Università di Barcellona e dell’Università di Pompeu Fabra.

La ricerca mostra come gli uomini, una volta tornati al lavoro dopo il congedo, sono in media più coinvolti negli impegni domestici e familiari rispetto a prima. Ma allo stesso tempo è meno probabile che facciano altri figli. I ricercatori sottolineano che trascorrere tempo extra con i propri figli ha reso i padri più consapevoli degli sforzi e dei costi associati con il crescere dei figli. La Spagna ha introdotto due settimane di congedo di paternità nel 2007 e di recente le settimane sono state portate a otto.