Conflitto di interessi: via libera della Camera alla legge

26 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Via libera da parte della Camera dei deputati alla nuova legge sul conflitto d’interessi, che andrà a sostituire quella varata nel 2004 dal governo dell’ex premier Silvio Berlusconi.

La nuova normativa prevede la sussistenza del conflitto di interessi ogni qual volta in cui chi esercita “l’azione di governo abbia anche un interesse economico privato tale da condizionare le sue decisioni o da alterare le regole di mercato”. Sarà l’Antitrust a vigilare sull’applicazione del provvedimento.

Inoltre si prevede per gli imprenditori che volessero accedere a cariche di governo l’obbligo di vendere la propria attività o la propria quota o affidandole a una gestione fiduciaria. La legge si applica non solo alle cariche di governo nazionale, ma anche a quelle regionali e locali. Per l’entrata in vigore si attende ora l’approvazione da parte del Senato.