Confimprese: a settembre crollano i consumi. Bene l’e-commerce

20 Ottobre 2020, di Alessandra Caparello

Nel mese di settembre i dati sui consumi in Italia hanno registrato un peggioramento segnando -13,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, dopo il -11,9% di agosto. Così emerge dall’Osservatorio permanente Confimprese secondo cui continua a correre invece l’e-commerce, che a chiuso settembre a +22,7% .

“I dati diffusi da Confimprese confermano i nostri allarmi e fotografano una situazione di grande incertezza che ha riflessi diretti sulle spese delle famiglie – spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Gli acquisti risultano in calo in moltissimi settori, dalla ristorazione all’abbigliamento, un trend negativo estremamente preoccupante soprattutto in vista delle prossime festività”. “I consumi di Natale sono fortemente a rischio, perché in tale clima di incertezza e preoccupazione le famiglie saranno portate a contrarre le spese in un periodo, quello delle festività, che concentra una parte sostanziosa delle spese degli italiani, generando solo nel mese di dicembre un giro d’affari per consumi pari a 110 miliardi di euro su un totale annuo di 900 miliardi – prosegue Rienzi – Il Governo deve quindi dare certezze e fiducia alle famiglie e sostenere redditi e potere d’acquisto per evitare una scia di sangue sul fronte del commercio e delle imprese”.