Confcommercio: economia ferma a giugno, nessuna ripresa all’orizzonte

13 Giugno 2019, di Alessandra Caparello

Leggermente migliore delle attese la stima del Pil mensile di giugno visto che il secondo quarto del 2019 mostrerebbe una modesta crescita (+0,1% congiunturale, la stessa del primo) che porterebbe il dato mensile a diminuire “solo” dello 0,1%. Così l’Ufficio Studi Confcommercio  nella Congiuntura relativa allo scorso mese di maggio.

I consumi tornano, però, in terreno negativo: male il mese di maggio (-0,2% congiunturale) dopo il nulla di fatto del bimestre marzo-aprile. Nel mentre scompare l’inflazione al consumo: rispetto all’Europa le tensioni sui prezzi sono in Italia tra mezzo punto e un punto costantemente meno vivaci. E’ il riflesso di una prolungata stagnazione della spesa delle famiglie. Insomma, per l’Italia, le possibilità a breve termine di una ripresa visibile a occhio nudo – cioè oltre il riflesso statistico – sono pressoché inesistenti.