Confcommercio: dal 2015 in aumento farmacie e negozi di pc e telefonia

20 Febbraio 2020, di Alessandra Caparello

Tra il 2008 e il 2019 il numero di esercizi di commercio al dettaglio in sede fissa è diminuito del 12,1%, pari a circa 70mila in meno.

Così rivela Confcommercio nella sua analisi intitolata “Demografia d’impresa nelle città italiane“secondo cui sono i centri storici a soffrire di più (-14,3% contro l’11,3%), in particolare al Centro Sud (-15,3%), con però alcune eccezioni (Siracusa, Pisa).

Dal 2015 però, rivela l’associazione, si segnala un leggero miglioramento dell’economia dopo la lunga crisi: aumentano infatti farmacie e negozi di pc e telefonia, e diminuiscono i negozi tradizionali.