Confcommercio-Censis: nel 2020 persi quasi 2mila euro di consumi pro capite

17 Maggio 2021, di Mariangela Tessa

Nel 2020 sono stati persi quasi 2.000 euro di consumi pro capite, 1.831 per l’esattezza. E’ quanto emerge dal rapporto Confcommercio-Censis sull’impatto della pandemia su fiducia, prospettive e consumi e delle famiglie italiane.

Dal report emerge anche che i lavoratori indipendenti sono i più colpiti dagli effetti economici della pandemia e che la concentrazione delle perdite su questa categoria rallenta la ripresa.

Dall’inizio dell’emergenza Covid dispositivi hardware (22,8%), abbonamenti a Pay Tv e piattaforme televisive in streaming (18,8%), installazione di connessioni Internet più veloci (18,7%) sono gli acquisti maggiormente effettuati e quasi il 18% delle famiglie ha modificato le abitudini alimentari cercando prodotti di maggiore qualità.