Confcommercio: a marzo consumi in calo dello 0,4%

5 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In calo nel mese di marzo l’ICC, l’indicatore dei consumi Confcommercio che scende dello 0,4% rispetto al mese precedente ma registra un aumento tendenziale dell’1,5%.

Dopo lo ‘sprint’ di febbraio (rivisto a +0,7 dal +0,3%), il dato di marzo mostra il “permanere di una moderata tendenza al recupero dei livelli di consumo da parte delle famiglie” come sottolinea la stessa Confcommercio in un comunicato.

“Tale dinamica si inserisce in un contesto in cui i principali indicatori congiunturali stentano a mostrare andamenti univoci, situazione che pur comportando un progressivo miglioramento del quadro macroeconomico conferma l’assenza di slancio della ripresa. Il sentiment dei consumatori ha evidenziato, ad aprile, un moderato peggioramento rispetto al mese precedente, con un deterioramento delle valutazioni sia sulle aspettative economiche del Paese, sia sulla situazione familiare”.