Commercio: Russia introduce dazi su prodotti Usa

6 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

La Russia ha introdotto delle “misure compensative” in risposta ai dazi introdotti dagli Stati Uniti. Lo ha reso noto Ria Novosti, citando il ministero dello sviluppo economico. Il decreto è stato firmato dal premier Dmitry Medvedev.

Secondo le stime, ha spiegato il ministero, nelle casse delle imprese russe 87,6 milioni di dollari, una cifra che compensa solo in parte i 537,6 milioni di spesa provocata dai dazi imposti da Washington.

“Le sovrattasse riguardano prodotti che già sono prodotti in Russia” e comprendono per esempio tecnologie per la costruzione di strade, attrezzature per l’industria degli idrocarburi, fibra ottica e strumenti per la lavorazione dei metalli. “I dazi sono pensati per sostenere le imprese russe che realizzano prodotti analoghi a quelli importati e che potranno rimpiazzare le forniture americane sul mercato interno”, ha specificato il ministero.

Mosca potrà introdurre ulteriori misure da qui al 2024 o, in ogni caso, nel momento in cui l’Organizzazione mondiale del commercio (Wto) dovesse giudicare irregolari i dazi americani.