Cina: torna in fase si contrazione la manifattura in aprile

30 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Nuova frenata per l’industria manifatturiera cinese. Nel mese di aprile,  il PMI manifatturiero elaborato da Caixin/Markit è sceso a quota 49,4 punti rispetto ai 50,1 punti di marzo.

Il dato, peggiore della attese, risente della crisi mondiale scatenata dall’epidemia di coronavirus, dopo il recupero messo a segno a marzo, alla riapertura dell’attività dopo il lockdown.

L’indicatore si riporta così al di sotto della soglia chiave dei 50 punti, sotto la quale si segnala una contrazione dell’attività delle aziende.