Cina: torna a salire la produzione, ma i consumi restano in forte calo. Risale anche la disoccupazione

15 Maggio 2020, di Mariangela Tessa

La produzione industriale rialza la testa in Cina ad aprile, grazie all’allentamento del lockdown scattato durante l’epidemia di coronavirus. L’indicatore ha segnato un aumento del 3,9% dopo il -1,1% registrato a marzo, risultando superiore alle attese che erano per una crescita dell’1,5%. Nei quattro mesi, compresi da gennaio a marzo, però la produzione segna un -4,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La situazione resta difficile per i consumi. Nello stesso mese, le vendite al dettaglio hanno segnato un nuovo calo del 7,5% dopo il -15,8% di marzo. Si tratta di un dato sotto le attese che indicavano un -7%. Da gennaio ad aprile, il commercio al dettaglio fa segnare un -16,84%.

Sale anche il tasso di disoccupazione, in risalita al 6% dal 5,9% del mese di marzo.