Cina pronta ad intervenire su caso Huawei

8 Marzo 2019, di Mariangela Tessa

La Cina non digerisce il boccone amaro Huawei e si dice pronta a prendere “le misure necessarie” per difendere il colosso delle tlc. Lo ha assicurato il ministro degli esteri cinese Wang Yi, precisando che Pechino sta facendo e continuerà a fare “tutti i passi necessari” per difendere la compagnia.

“Abbiamo adottato e continueremo a prendere tutte le misure necessarie per proteggere con fermezza i diritti e gli interessi legittimi delle imprese e dei cittadini cinesi, ed è responsabilità del governo cinese assumersi questa responsabilità” ha chiarito il ministro.

Gli Stati Uniti hanno vietato alla società di partecipare alla distribuzione del 5G con il timore che le attrezzature del gruppo potrebbero essere utilizzate dalla Cina per spiare altri paesi.

Ieri Huawei ha annunciato di aver intentato una causa contro Washington per aver proibito l’acquisto da parte delle amministrazioni statunitensi delle sue attrezzature e servizi.