Cina pronta a punire i funzionari locali che gonfiano dati economici

10 Febbraio 2017, di Alberto Battaglia

Il governo cinese è determinato a punire le analisi economiche poco rigorose troppo ottimiste del passato, lo ha affermato chiaramente il vice premier Zhang Gaoli, promettendo che ogni funzionario governativo locale che falsificherà i dati sarà puniti. Le affermazioni di Gaoli, pubblicate su China Daily, sono indirizzate in particolare a livello provinciale al fine di incrementare la credibilità delle statistiche. Appena il mese scorso era emerso dal People’s Daily che l’amministrazione del Liaoning aveva falsificato i dati fiscali tra il 2011 e il 2014. Le statistiche nazionali si sono rivelate molte volte meno generose della somma degli output registrati su scala locale, fatto che ha per lungo tempo alimentato il sospetto di condotte poco trasparenti.