Cina: nuovo colpo alla manifattura, Fitch taglia stime sul Pil

31 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

La guerra commerciale con gli Usa pesa sull’industria manifatturiera cinese di nuovo scesa a maggio, dopo alcuni mesi di espansione. L’indice Pmi si è stabilito a 49,4 dal 50,1 di aprile, al di sotto delle previsioni degli economisti.

Prendendo atto del peggioramento delle condizioni economiche, l’agenzia di rating Fitch ha comunicato oggi di aver tagliato la previsione sul PIL cinese al 6,1% al di sotto del 6,3% indicato dal consensus. Questa stima è anche sulla parte bassa del range stimato da Pechino (6-6,5%) e del 6,6% riportato  nel 2018.