Cina liquida somma record di titoli Usa, Giappone diventa primo creditore

16 Dicembre 2016, di Alessandra Caparello

È ormai ufficiale: la Cina è il secondo creditore di titoli governativi degli Stati Uniti d’America, con Pechino che viene scalzato da un’altra potenzia asiatica, il Giappone. Se fino ad un mese fa Pechino aveva liquidato 375 miliardi di dollari, oggi segna un altro record, con la vendita di 403 miliardi di dollari di Treasuries.

Obiettivo dell’operazione per la Cina è tutelare lo yuan e al tempo stesso aumentare i dollari necessari per sostenere la propria valuta con le riserve in divisa straniera. I titoli governativi Usa in mano alla Cina sono scesi al livello più basso di almeno sei anni.

La somma record liquidata ha portato la Cina a detenere la cifra di 1.116 miliardi di dollari in titoli del debito americano, l’importo più basso di debito degli Stati Uniti detenuto da Pechino dal 2010. Sui mercati il rendimento dei Treasuries Usa decennali di riferimento, in rialzo da quest’estate, è salito sopra il 2,5%.