Cina e Siria rafforzano i legami militari, ecco il vero motivo

19 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

La Cina sarebbe sul punto di aumentare il proprio coinvolgimento nel teatro della guerra in Siria: l’agenzia di stato Xinhua ha infatti riportato l’incontro di martedì a Damasco fra Guan Youfei, direttore dell’Ufficio per la cooperazione militare internazionale, e il ministro della Difesa siriano Fahad Jassim al-Freij, un incontro nel quale Guan ha dichiarato come la Cina abbia giocato un ruolo chiave per ottenere una risoluzione diplomatica della guerra.

“Gli eserciti della Cina e la Siria hanno tradizionalmente rapporti amichevoli”, ha detto Guan riportato dall’agenzia cinese, “e la Difesa della Cina desidera rafforzare scambi e cooperazione con quella siriana”. Sarebbero stati raggiunti, inoltre, accordi per nuovi aiuti umanitari da parte della Cina, riporta Xinhua.

Dietro all’interessamento cinese non ci sarebbe tanto l’eventualità di un intervento militare diretto, quanto piuttosto l’interesse a bloccare un conflitto che attira combattenti musulmani della comunità uigura, etnia turcofona di religione islamica che vive nel nord-ovest del paese asiatico, dalla stessa Cina.