Cina, banca centrale pronta a nuove manovre di stimolo monetario

26 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

PECHINO (WSI) – Il governatore della Banca centrale cinese (People’s Bank of China -PboC) Zhou Xiaochuan tenta di convincere il mondo intero che la Cina sta bene e che la sua economia non è in sofferenza.

Parlando alla conferenza stampa di apertura del G20 dei ministri delle Finanze e dei Governatori delle Banche, Xiaochuan afferma che sul fronte monetario ci sono ancora margini di manovra.

“La nostra economia monetaria è prudente e relativamente accomodante. Stiamo passando dalla politica monetaria a una basata sui prezzi. Non c’è pericolo di svalutazione dello yuan, né pericolo di crisi di liquidità, il livello di risparmio cinese è alto, al 50% del Pil. Anche l’andamento del commercio estero è caratterizzato da un notevole surplus”.

Proprio ieri, l’istituto diretto da Zhou Xiaochuan aveva iniettato nel sistema finanziario 340 miliardi di yuan, e altri 230 miliardi erano stati immessi all’inizio della scorsa settimana.