Caso Marò, Farnesina: Girone in Italia fino a conclusione arbitrato

2 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

Il fuciliere di Marina Salvatore Girone rientrerà in Italia fino alla conclusione dell’arbitrato avviato dall’Italia, lo ha deciso il tribunale arbitrale dell’Aja, secondo quanto anticipa la Farnesina. Girone, insieme a Massimiliano Latorre è accusato dall’India di aver ucciso due pescatori nel 2012. Il rientro dovrà essere ora concordato fra India e Italia, comunica il ministero degli Esteri.

L’ordinanza ufficiale sarà pubblica solo domani, nel frattempo il governo italiano “conta su un atteggiamento costruttivo dell’India anche nelle fasi successive e di merito della controversia”.
“Se la notizia è vera sono strafelice. E’ una notizia meravigliosa. Adesso devo sentire mio figlio e mia nuora per accertare se è vera”, commenta Michele Girone, padre del militare. “E’ un passo avanti davvero significativo al quale abbiamo lavorato con grande dedizione e determinazione”, ha dichiarato il premier, Matteo Renzi lanciando “un messaggio di amicizia e collaborazione al grande popolo indiano e al primo ministro indiano”.