Case Usa, timidi segnali di ripresa a settembre: +1,5% compromessi case esistenti

27 Ottobre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Timidi segnali di ripresa per il settore immobiliare Usa. Stando ai dati pubblicati oggi  dalla National Association of Realtors (l’Associazione Agenti Immobiliari degli USA), l’indice che misura l’andamento dei contratti di vendita di abitazioni già firmati ma non ancora conclusi è salito a settembre dell’1,5% a 110 punti. Gli economisti avevano previsto un aumento dello 0,6%. In compenso, il dato di agosto è stato rivisto da -2,4% a -2,5%. Su base annuale, l’indice è salito a settembre del 2,4%.