Carige cede npl e altri asset, titolo protagonista in Borsa con balzo a doppia cifra

31 Luglio 2017, di Daniele Chicca

Tra i titoli protagonisti della seduta italiana, oltre a Piaggio, si può citare banca Carige che ha avviato un processo di rafforzamento patrimoniale. Le azioni sono entrate in asta di volatilità per eccesso di rialzi. Il titolo ha messo a segno un rialzo del 10,11% in seguito all’annuncio del processo di cessione di alcuni asset, tra cui i cosiddetti npl (non-performing loans), e grazie alle parole pronunciate dall’amministratore delegato.

La banca ha avviato un processo di cessione di attività, che riguarda i crediti in sofferenza (npl) la piattaforma di gestione degli Npl, gli asset immobiliari di pregio, Creditis Spa e il business merchant book. Si stima che le operazioni abbiano un impatto positivo sul patrimonio di almeno 200 milioni di euro. Carige sta inoltre predisponendo una virtual data room per gli Npl, che ha come obiettivo la cessione di un portafoglio di almeno 1,2 miliardi lordi. L’AD Paolo Fiorentino, ex chief operating officer di UniCredit, ha sottolineato in conference call che la virtual data room è su 1,4 miliardi di euro di Npl, con l’obiettivo di vendere almeno 1,2 miliardi