Carburanti: prezzi ancora in salita per benzina e gasolio, stangata sui portafogli

9 Marzo 2021, di Redazione Wall Street Italia

Prosegue la corsa dei prezzi dei carburanti che dura senza tregua da metà novembre. Secondo i dati settimanali del ministero dello Sviluppo Economico appena pubblicati salgono ancora i prezzi dei carburanti, che si attestano 1,550 euro al litro per la benzina e a 1,421 euro per il gasolio. Dall’inizio dell’anno, in poco più di 2 mesi, un pieno da 50 litri è aumentato di 5 euro e 41 cent per la benzina e di 5 euro e 11 cent per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 7,5% e del 7,7%.

“Su base annua è pari ad una stangata ad autovettura pari a 130 euro all’anno per la benzina e 123 euro per il gasolio”, sottolinea Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Se si confronta dal 9 novembre, prima che scattassero i rincari, c’è stato un balzo del 12,4% per la benzina e del 13,8% per il gasolio. Su un pieno di 50 litri l’aggravio è di oltre 8 euro e 50 cent: 8 euro e 57 cent per la benzina e 8 euro e 62 cent per il gasolio.

“Su base annua è pari ad una mazzata ad autovettura pari a 206 euro all’anno per la benzina e 207 euro per il gasolio – prosegue l’associazione – Ora è più che reale il rischio di una risalita prematura dell’inflazione, a fronte di una crisi economica ancora profonda e drammatica, con incrementi dei prezzi dei beni trasportati su gomma”.