Caos mercati: Grecia costretta a rimandare storica emissione di Bond

6 Febbraio 2018, di Daniele Chicca

Le gravi turbolenze dei mercati finanziari hanno spinto il governo greco a rimandare il ritorno sui mercati e l’emissione di nuovo debito governativo a sette anni, una tappa importante del processo che dovrebbe vedere Atene liberarsi finalmente dai vincoli del piano di salvataggio esterno (bailout), è stata posticipata.

È da otto anni che il governo greco non tentava di collocare tanto denaro sui mercati. Ma, come ha spiegato al Guardian un lead manager, la sensazione è che sia meglio aspettare che torni un po’ di stabilità sui mercati. In fondo “la Grecia non fa questo tipo di affari molto di sovente e vuole assicurarsi che tutto vada per il meglio”. Il Tesoro greco, che doveva emettere il titolo in giornata, spera di reperire 3 miliardi di euro di capitali con l’asta sul mercato primario.