Canone RAI: ecco come ottenere il rimborso

19 Agosto 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Chi ha ricevuto nella bolletta della luce il canone Rai nonostante abbia presentato la dichiarazione di non detenzione della televisione e negli altri casi accertati di esonero, può chiedere il rimborso all’Agenzia delle Entrate.

La domanda di rimborso è stata approvata con il provvedimento del 2 agosto 2016. L’istanza può essere inviata direttamente dall’intestatario della bolletta o dai suoi eredi, tramite la specifica applicazione web attiva, dal prossimo 15 settembre, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i servizi telematici Entratel o Fisconline. La presentazione si considera avvenuta dalla data della ricevuta telematica trasmessa dal sistema che attesta la correttezza dell’operazione. La domanda può, in alternativa, seguire il percorso tradizionale ovvero essere spedita in formato cartaceo con raccomandata, tramite servizio postale, all’indirizzo: Agenzia delle Entrate, Direzione provinciale 1 di Torino, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. Per la data, in questo caso, fa fede il timbro postale. Va allegata la copia di un documento di riconoscimento. Occhio infine a non gettare le bollette con il canone Rai per almeno 10 anni.