Brexit, Osborne: “Saremo più poveri, serve un piano”

28 Giugno 2016, di Daniele Chicca

Il Cancelliere britannico George Osborne, l’equivalente del ministro del Tesoro in Italia, ha fatto sapere che il governo ha studiato piani di emergenza per affrontare le conseguenze che la Brexit avrebbe avuto sulla stabilità finanziaria e che “abbiamo trascorso diverso tempo per preparare quei pani”, precisando che tuttavia “non era la responsabilità di coloro i quali volevano che il Regno Unito rimanesse in Ue quella di spiegare quale piano sarebbe stato messo a punto se i cittadini avessero votato di abbandonare l’Europa”.

“Se penso che ci sarà un esame post mortem sui motivi per cui la campagna è stata persa? Certamente. Non abbiamo vinto. E il paese ha bisogno di un pano per uscire dalla crisi rispettando la decisione della gente”. Ora il paese sarà più povero e i mercati vivranno degli alti e bassi.