Brexit? Nessun effetto nella finanza nel breve periodo

23 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

“Effetto Brexit? Nel breve, per la finanza internazionale, ci saranno effetti contenuti. I due elementi fondamentali su cui si regge l’economia britannica sono la finanza e l’import-export. La finanza avrà bisogno di tempo per eventualmente trasferire le sue attività altrove. Mentre nell’import-export il Regno Unito si è sempre avvantaggiato della possibilità di importare beni dai paesi dell’Ue per poi rivenderli alle ex colonie”.

Così Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza del settore bancario, in un’intervista con Labitalia:

“La Brexit probabilmente -avverte- provocherà effetti di svalutazione della moneta, ma non mi aspetto nel breve termine significativi impatti né sull’occupazione del settore finanziario, né sui saldi commerciali Uk. Il peggioramento di breve termine sarà dunque contenuto, infatti la finanza europea è principalmente Londra-centrica e un cambiamento importante potrà verificarsi solo nel tempo”.