Brexit, Johnson minaccia l’Ue: “accordo migliore o niente soldi”

10 Giugno 2019, di Mariangela Tessa

Un accordo migliore o niente pagamento del conto di divorzio. Mette subito sul tavolo “l’arma dei soldi”, Boris Johnson, favorito nella corsa per la successione a Theresa May come leader dei conservatori e prossimo primo ministro del Regno Unito – che sfida l’UE:

 “I nostri amici e partner devono comprendere che questo denaro resterà custodito qui fino a quando non avremo maggiore chiarezza sulla strada dell’avvenire. Si pagherà – ha dichiarato in un’intervista al Sunday Times che apre ufficialmente la sua corsa per diventare l’inquilino di Downing Street – solo quando ci sarà “migliore trasparenza sul percorso da seguire”.