Brexit, da stragrande maggioranza Camera ok a piano governo per uscire da Ue

1 Febbraio 2017, di Daniele Chicca

In una votazione storica per il Regno Unito e per l’Europa intera, la Camera dei Comuni britannica ha votato a favore del piano del governo per dire addio all’Ue con una maggioranza di ben 384 voti. Il disegno di legge che consente alla premier Theresa May di fare ricorso all’articolo 50 del Trattato di Lisbona dovrà ora passare tramite tre giorni di dibattiti alla Camera dei Comuni prima di essere discusso alla Camera dei Lord, l’equivalente del nostro Senato.

Tuttavia, un tale margine di vantaggio dei Sì al progetto di legge dà l’impressione che tutti gli stadi e gli ostacoli parlamentari verranno superati entro i primi di marzo come vuole il governo dei conservatori. Ciò consentirà a May di far scattare l’articolo 50, ossia la procedura di uscita dall’Ue, prima della fine di quel mese, avviando così un processo di due anni – caratterizzato da una serie di complesse trattative con Bruxelles, che sancirà il divorzio di Londra prima di aprile 2019. Domani May presenterà il libro bianco sulla strategia che il governo seguirà per arrivare alla Brexit definitiva e abbandonare mercato comune e unione doganale.