Brasile, presidente Temer accusato di corruzione

27 Giugno 2017, di Livia Liberatore

Il presidente del Brasile Michel Temer è accusato ufficialmente di corruzione passiva, con l’aggravante delle sue funzioni di “presidente della Repubblica”. L’incriminazione è stata decisa sulla base delle denunce dell’imprenditore pentito Joesley Batista. Temer avrebbe accettato tangenti da imprenditori per circa 140 mila euro fra marzo e aprile del 2007.

Il presidente aveva sostituito un anno fa Dilma Roussef rimossa per impeachment. Ora Temer, che soffre di impopolarità nel Paese, rischia la stessa fine: i partiti di opposizione hanno chiesto l’impeachment e l’organizzazione di nuove elezioni.