Borse asiatiche contrastate a metà settimana

5 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Borse asiatiche contrastate a metà settimana, con l’indice Nikkei 225 della Borsa di Tokyo che ha chiuso in calo dello 0,26% a 22.514,85 punti; lo Shanghai Composite è al momento ingessato, Hong Kong sale dello 0,38%, Sidney cede lo 0,63%, Seoul avanza di oltre +1%.

I listini asiatici hanno risentito dei contrastanti dati economici, che hanno evidenziato il rallentamento dell’espansione dell’indice Pmi dei servizi in Cina. Per la precisione, nel mese di luglio, l’indice stilato da Caixin-Markit si è indebolito, scendendo a 54,3 punti, rispetto ai precedenti 58,4 punti. Il dato ha deluso le attese, visto che gli analisti avevano previsto un valore a 58 punti.
Il Pmi Composite si è attestato a 54,5 punti, anch’esso in flessione rispetto a giugno, quando era stato pari a 55,7 punti.