Borsa, società del tabacco sotto attacco

28 Luglio 2017, di Livia Liberatore

Le società del tabacco sono finite sotto attacco in Borsa dopo l’annuncio dell’autorità statunitense sui piani per abbassare i livelli di nicotina nelle sigarette, in modo da non creare dipendenza. British American Tobacco e Philip Morris crollano del 12% in Borsa. La comunicazione è arrivata dall’autorità statunitense Food and Drug Administration, che ha spiegato che i piani sulla nicotina sono pensati per diminuire il numero dei morti causati dal fumo ogni anno.

La mossa minaccia di dare un grosso colpo alle aziende produttrici di tabacco che già si trovano ad affrontare livelli di vendita in contrazione negli Stati Uniti.