Borsa Milano: polo Repubblica-Stampa. L’Espresso +5%, RCS -6%

3 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Continua la corsa del titolo del Gruppo editoriale l’Espresso, che balza in avvio di seduta a Piazza Affari con +5%, con gli operatori che guardano con favore all’accordo con cui nascerà il polo Repubblica Stampa, che vede protagonista il ruolo di FCA.

Prima delle operazioni previste per il nuovo polo Itedi-Espresso Fca distribuirà ai propri azionisti l’intera partecipazione del 16,734% detenuta in Rcs Mediagroup, gruppo editoriale a cui appartiene il quotidiano Corriere della Sera. Nella nota di FCA si legge:

“Coerentemente con la decisione di concentrarsi nelle attività automobilistiche” e “prima di procedere” le operazioni di fusione e distribuzione previste per dar vita al polo Itedi-Espresso, la società “distribuirà ai propri soci l’intera partecipazione detenuta in Rcs MediaGroup”. Con questa operazione “giunge a compimento il ruolo svolto, prima da Fiat e poi da Fca, per senso di responsabilità nel corso di oltre quarant’anni, che ha permesso di salvare il gruppo editoriale in tre diverse occasioni, assicurando le risorse finanziarie necessarie a garantirne l’indipendenza e quindi a preservarne l’autorevolezza”. Ora, “in seguito al rinnovo del proprio consiglio di amministrazione Rcs Mediagroup dispone di una leadership chiara e di un piano industriale che stabilisce gli obiettivi al 2018, la cui realizzazione è già iniziata con buone evidenze sull’andamento dell’anno in corso”.

A sua volta anche Exor uscirà da RCS. In un comunicato di Exor si legge che dopo che Fca avrà distribuito tra i propri soci la partecipazione del 16,7% circa detenuta in Rcs, Exor a sua volta cederà con criteri di mercato la propria parte ricevuta pro-quota. Exor è il primo socio di Fca, di cui detiene oltre il 30%. L’altro azionista di maggior rilievo della casa automobilistica è Baillie Gifford con il 5,3% circa%. Tra i numerosissimi azionisti di Fca, quotata sia a Wall Street che a Milano, figura (dai file della Sec) anche Bankitalia. Tutti riceveranno azioni Rcs.

 

(in fase di scrittura)