Bonus big di Wall Street a rischio: presentata nuova riforma stipendi

22 Aprile 2016, di Alberto Battaglia

I bonus dei professionisti finanziari come trader e broker saranno oggetto di una serie di limitazioni negli Stati Uniti nell’ambito delle riforme Dodd-Frank; quest’ultima parte dei provvedimenti pensati per prevenire nuovi crac finanziari è stata presentata giovedì. I dipendenti che avranno agito in modo fraudolento potranno vedersi sospesi i bonus e, in alcuni casi, recuperati quelli già erogati. L’idea è quella di responsabilizzare, attraverso tale “minaccia”, la condotta dei manager bancari di Wall Street.
Le restrizioni si applicheranno, però, anche a pesci più piccoli e non solo ai top executives, così come a dipendenti di società di diverso tipo. Sono presenti tre livelli di sanzione sulla base della dimensione dell’istituzione presso il quale il soggetto lavora e il suo ruolo. Le restrizioni ai bonus più dure toccheranno ai dipendenti presso società con almeno 250 miliardi di asset: tre quinti dei loro bonus potranno essere sospesi per quattro anni.