Bond islandesi: dopo sette anni arrivano i rimborsi

26 Gennaio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Dopo 7 anni di attesa, si apre uno spiraglio per i possessori dei bond delle tre banche islandesi, Glitnir, Landsbanki e Kaupthing, fallite a fine 2008.

E’ quanto si legge nel sito di Altroconsumo, secondo cui il rimborso varia da banca a banca. “Abbiamo stimato che se hai bond Glitnir dovresti recuperare circa il 30% dell’investimento, se hai bond Kaupthing circa il 25%, se hai bond Landsbanki circa il 15%. Attenzione, però: la percentuale di recupero può variare anche a seconda di quanto avevi investito. Il rimborso dovrebbe essere totale, il 100%, per chi aveva investito nei bond Glitnir fino a 3,5 milioni di corone (sono 20.682 euro al cambio di 169,23 corone per 1 euro, quello considerato in sede di insinuazione al passivo)” si legge nel sito dell’associazione dei consumatori, in cui viene tuttavia specificato che per conoscere l’ammontare del rimborso e’ necessario consultare i documenti riservati ai clienti sui siti di ciascuna banca.