Bombe New York: arrestato dopo una sparatoria ricercato 28enne

19 Settembre 2016, di Daniele Chicca

Il principale sospettato, un giovane cittadino statunitense nato in Afghanistan, è stato arrestato lunedì al termine di una sparatoria nella quale è rimasto ferito un poliziotto, colpito da un’arma da fuoco. È successo a Linden, nel New Jersey, non lontano dal quartiere di Elizabeth dove sono stati rinvenuti cinque dispositivi dinamitardi.

È in questo quartiere che le autorità hanno dato la caccia al presunto attentatore del weekend nel New Jersey, nell’area di Seaside Park, e a New York City, dove è esplosa una bomba nel quartiere di Chelsea, a Manhattan, facendo 29 feriti di cui uno grave. “È armato e pericoloso”, aveva avvertito il sindaco di New York, Bill de Blasio.

Le piste seguite sono ancora tante e per ora, non c’è una prova di connessione al terrorismo internazionale. La polizia sembra però aver trovato l’uomo che cercava: Ahmad Khan Rahami, di 28 anni. Stando a quanto riferito dai media americani, il raid dell’Fbi in un appartamento del quartiere di Elizabeth era direttamente collegato alla ricerca della persona sospettata.