Boj non tocca i tassi, ma abbassa le stime sull’inflazione

31 Ottobre 2017, di Mariangela Tessa

Tutto come nelle previsioni. La Banca del Giappone lascia fermi i tassi per sostenere il credito e la domanda. Allo stesso tempo, l’istituto di politica monetaria ha abbassato le previsioni per l’inflazione per il 2017 e 2018: le stime sono per una crescita dei prezzi dello 0,8% nell’anno 2017/2018 contro l’1,1% stimato in precedenza e all’1,4% nel 2018/2019 (contro l’1,5% atteso finora).

La banca centrale ha anche leggermente alzato la previsione di crescita dell’economia giapponese per l’anno in corso (che si chiude il 31 marzo 2018) all’1,9% dall’1,8% precedente.