Boccia (Pd): “Pil del terzo trimestre non è responsabilità del governo”

31 Ottobre 2018, di Alberto Battaglia

L’andamento del Pil nel terzo trimestre, rimasto invariato su base trimestrale, dipende da “fattori di congiuntura macro e da decisioni prese in precedenza. Va detto, altrimenti non siamo onesti”. Lo ha dichiarato nel corso della trasmissione Tagadà il deputato del Pd, Francesco Boccia. L’affermazione si va ad inserire in una polemica che ha visto contrapposti il ministro per lo Sviluppo economico Di Maio e il suo predecessore Carlo Calenda (Pd): il primo aveva dichiarato che il rallentamento del Pil “è colpa del Pd”, affermazione alla quale Calenda ha risposto ironicamente “Colpa mia e di mia zia”.