Bitcoin, 21Shares: ecco il precedente storico di buon auspicio

13 Gennaio 2021, di Alessandra Caparello

Nel gennai 2017 il Bitcoin sperimentò una caduta simile a quella dei giorni scorsi, proprio a seguito di un nuovo massimo storico (1.000 euro ai tempi) raggiunto dopo 3 anni di mercato ribassista. Una situazione simile, sottolineano gli analisti di  21Shares, a quella attuale, il che può essere di buon auspicio: il Bitcoin chiuse poi quel 2017 con un apprezzamento di oltre il 2.500% .

Il 5 gennaio 2017 il Bitcoin perse il 20%, appena dopo aver raggiunto un record di oltre 1.000 dollari a seguito di 3 anni di mercato orso. Quell’anno, la criptovaluta finì per apprezzarsi di oltre il 2.500% entro i 12 mesi successivi. Ieri, 11 gennaio 2021, il Bitcoin è sceso di oltre il 20%, dopo aver toccato un altro massimo storico, 30 mila dollari… di nuovo, a seguito di 3 anni di mercato ribassista. Il rally del 2017, inoltre, era per lo più basato sul retail, mentre questa volta osserviamo chiaramente una domanda organica e istituzionale e, soprattutto, alimentata dal contesto macroeconomico.