Bce, Corte tedesca: il Qe è parzialmente incostituzionale

5 Maggio 2020, di Alberto Battaglia

Il programma di acquisti di titoli pubblici nell’ambito del Qe avviato dalla Banca centrale europea nel 2015 è parzialmente incostituzionale secondo la legge fondamentale tedesca: lo ha stabilito la Corte costituzionale in una sentenza emessa questa mattina. La ragione per la quale il ricorso è stato parzialmente accolto è la seguente:  il governo federale e il Bundestag non hanno avuto modo di esaminare le decisioni della Bce, che ha agito autonomamente.

“A causa della loro responsabilità per quanto riguarda l’integrazione, il governo federale e il Bundestag tedesco sono tenuti a opporsi al precedente trattamento del PSPP [il programma di acquisti]”, ha affermato la sentenza approvata con sette voti contro uno.

“La decisione pubblicata oggi non riguarda alcuna misura di assistenza finanziaria adottata dall’Unione Europea o dalla Bce nel contesto dell’attuale crisi del coronavirus”, ha precisato la sentenza.