Bankitalia: ripresa c’è ma occhio ai paesi emergenti

3 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Il Pil 2015 potrebbe crescere anche avvicinandosi all’1 per cento e in generale la ripresa si è riavviata, ma è necessario consolidarla così come proteggerla dai rischi derivanti dai mercati emergenti.

Ad affermarlo è Bankitalia, tramite le parole del suo vicedirettore generale, Luigi Federico Signorini, nel corso di un’audizione dinanzi alla Commissioni bilancio di Camera e Senato.

Secondo Bankitalia lo scenario macro-economico programmatico 2015-16 del governo “appare in complesso condivisibile”, ma il rischio che gli obiettivi non vengano centrati deriva dalla crisi dei mercati emergenti e dal previsto inasprimento della politica monetaria Usa.

“Il principale rischio è rappresentato dall’eventualità che il rallentamento delle economie in via di Sviluppo si aggravi ed abbia effetti più seri sulle economie avanzate di quanto successo finora e che i problemi delle economie emergenti e l’annunciato inasprimento della politica monetaria americana creino turbolenze sui mercati”.