Bankitalia: prestiti alle imprese, indietro tutta a giugno

12 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Nel mese di giugno frenano i prestiti delle banche italiane alle imprese mentre resta sostanzialmente fermo il tasso di crescita di quelli rivolti alle famiglie.

È quanto emerge dal bollettino mensile statistico di Banca d’Italia ‘Banche e moneta’ che rileva che i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dello 0,3% su base annua (1% in maggio).

I prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,4% (2,5% nel mese precedente), mentre quelli alle società non finanziarie sono diminuiti dello 0,9% (-0,2% nel mese precedente).

Nello stesso mese, in valori assoluti le sofferenze lorde sono scese a giugno a 89,786 miliardi di euro da 92,022 miliardi del mese precedente. In calo anche le nette, passate a 31,591 miliardi da 32,588 miliardi di maggio (dato rivisto).