Banche venete: entro l’estate un fondo ad hoc per le Pmi

di Alessandra Caparello
25 Gennaio 2018 13:08

MILANO (WSI) – Sarà operativo dalla prossima estate il fondo d’investimento pensato dalla finanziaria regionale Veneto Sviluppo con dotazione minima 200 milioni, forse  400, pensato per le piccole e medie imprese crollate con le banche venete.

Circa 1000 piccole e medie imprese venete, con un fatturato compreso fra i 10 e i 100 milioni di euro, colpite dal crollo delle banche popolari venete, Veneto banca e Popolare di Vicenza e che oggi si trovano in incagli, ovvero situazioni di momentanea difficoltà economica. Il fondo potrà entrare nel capitale di queste imprese, accompagnandole dove necessario anche a una evoluzione, come un cambio di cda o di management, o anche una aggregazione.