Banche Ue: decisi tagli ai compensi dei CEO

22 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

BRUXELLES (WSI) – Arrivano i tagli dei bonus per i top manager dei più importanti istituti di credito a cominciare da Credit Suisse, Deutsche Bank e da ultimo Hsbc.

Proprio il colosso guidato dal Ceo Stuart Gulliver, che nel 2015 ha guadagnato 7,6 milioni di sterline ha deciso di dare un taglio secco alle spese, partendo dagli assegni per la pensione dei dirigenti di circa il 40% come scrive il Financial Times. Stop anche agli aumenti di stipendio per tutti i dipendenti.

Negli Stati Uniti invece i bonus sono in aumento. Citigroup ha appena premiato l’amministratore delegato Michael Corbat aumentando il suo stipendio del 27% in più rispetto ai 13 milioni dell’anno precedente. Jamie Dimon, numero uno di JPMorgan Chase, ha visto incrementare i suoi compensi del 35% a 27 milioni, mentre il numero uno di Bank of America, Brian Moynihan, del 23% a 16 milioni.
Giù invece i compensi dei Ceo di Goldman Sachs e Morgan Stanley che hanno perso rispettivamente il 4% a 23 milioni e il 7% a 21 milioni.