Banche italiane: per Oliver Wyman occorre spingere su taglio costi operativi

11 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

“Nel terzo trimestre le banche italiane hanno prodotto risultati molto solidi, frutto della tenuta del business commissionale, sostenuto dal positivo andamento dei mercati, della costante attenzione ai costi e soprattutto del contributo eccezionale offerto dal trading, grazie alla compressione dello spread, e dalla compressione del costo del credito“.

Così Claudio Torcellan, partner e responsabile Financial Services per il Sud Est Europa di Oliver Wyman, che ha aggiunto:

“Se guardiamo avanti, la curva dei tassi piatta continuerà a comprimere il margine di interesse, mentre i risultati eccezionali sul trading difficilmente potranno essere ripetuti nella misura osservata in questo trimestre e il costo del credito difficilmente potrà dare ulteriori contributi positivi. Da qui la necessità di continuare nel percorso di riduzione dei costi operativi attraverso digitalizzazione e scala”.