Banche italiane, Dbrs: migliora situazione delle sofferenze in portafoglio

31 Agosto 2017, di Daniele Chicca

L’agenzia di rating Dbrs promuove le misure messe in piedi dalle banche italiane per smaltire la montagna di crediti deteriorati iscritti a bilancio. I miglioramenti registrati sono stati favoriti anche dal nuovo quadro normativo sulle cartolarizzazioni. Questo dovrebbe favorire un ulteriore processo di alleggerimento dei bilanci delle banche italiane dalle sofferenze.

Nel suo studio sulle recenti modifiche introdotte con la legge 96 di giugno all’esistente normativa sulle cartolarizzazioni, l’agenzia canadese scrive che “al problema degli Npl italiani è stata offerta un’ancora di salvezza con un migliore utilizzo della cartolarizzazione per rimuovere i crediti deteriorati dai bilanci bancari”, scrive Dbrs in merito ai nuovi strumenti introdotti.

Le principali novità legislative introdotte riguardano un ampliamento delle possibilità operative dei veicoli di cartolarizzazione che possono:

  • concedere nuovi finanziamenti ai debitori,
  • acquisire partecipazioni derivanti dalla conversione degli Npl cartolarizzati,
  • acquistare e gestire immobili posti a garanzia delle sofferenze cartolarizzate.