Bancarotta fraudolenta: arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi

19 Febbraio 2019, di Alessandra Caparello

Agli arresti domiciliari i genitori di Matteo Renzi, Tiziano e Laura Bovoli. L’accusa per i due è di bancarotta fraudolenta e false fatturazioni. Come riporta Il Corriere della Sera, entrambi sono accusati di aver provocato “dolosamente” il fallimento di tre cooperative dopo averne svuotato le casse ricavando così in maniera illecita svariati milioni di euro.

Sono aziende collegate alla “Eventi 6”, la società di famiglia già finita sotto inchiesta proprio per una gestione allegra e la sparizione di fondi. Con loro è stato arrestato anche Gian Franco Massone, vicepresidente di una delle coop.