Banca Mondiale: “pochi gli effetti crisi Grecia su altre economie”

7 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

WASHINGTON (WSI) – “L’indebolimento dell’economia greca successivamente all’implementazione di controlli sui capitali nel giugno scorso renderà più difficile l’implementazione del programma (di aiuti)”. Questo è quanto emerge dal rapporto della banca Mondiale, intitolato “Global Economic Prospects. Spillovers amid weak growth” tagliando per il 3 anno di seguito le stime di crescita mondiali.

Mentre il terzo piano di salvataggio per 86 miliardi di euro è stato lanciato ad Atene dai partner europei in cambio di varie riforme, per la Banca Mondiale guidata da Jim Yong Kim, “l’esborso di fondi previsti dal bailout e il piano di ricapitalizzazione delle banche accordato ha ridotto però nell’immediato le pressioni di finanziamento”.

“Le economie periferiche sono state colpite poco dall’effetto contagio derivante dalla crisi della Grecia” conclude la World Bank.